Milano Prospekt 1 è una web tv in lingua italiana che trasmette direttamente da San Pietroburgo (Russia)
Sabato,
21 Luglio, 2018
San Pietroburgo
San Pietroburgo Milano
°
DAILY NEWS FROM RUSSIA
6m 40s 638
14 Marzo 2017
La rassegna stampa giornaliera con le principali notizie dalla Russia e Paesi CSI, Paesi Baltici, Ucraina e Georgia.
POLITICA E PALAZZO
VEDOMOSTI
L'Unione Europea conferma estensione delle sanzioni individuali a Russia e Ucraina
Il Consiglio d’Europa ha dato conferma questa mattina della sua intenzione di voler estendere le sanzioni individuali alla Russia e all’Ucraina nella sua riunione di domani. La notizia, riportata da un funzionario anonimo dell’UE intervistato da TASS la settimana scorsa, è stata pubblicata sul portale ufficiale del Consiglio UE, che giustifica la decisione rilevando nel suo report che «la valutazione della situazione non giustifica ancora un cambiamento di rotta nella politica delle sanzioni», che per questo motivo verranno estese per altri sei mesi, fino a settembre 2017. Le restrizioni di viaggio ed economiche vengono attualmente applicate a 150 persone e 37 organizzazioni russe ed ucraine. Proprio nel corso di questa settimana, l’Ambasciatore UE in Ucraina aveva riferito all’agenzia di stampa ucraina UNIAN che se da una parte la Russia sembrava «lenta e poco decisa» a garantire una piena implementazione degli accordi di Minsk, d’altra parte le autorità ucraine avrebbero scelto l’approccio «sbagliato» per la risoluzione del conflitto del Donbass, rendendo impossibile una rimozione delle sanzioni al momento. Nello specifico, Mingarelli ha riferito che le elezioni locali dovranno svolgersi nel momento in cui «nelle zone occupate nelle regioni di Donetsk e Lugansk potranno partecipare partiti ucraini e i media saranno liberi di partecipare alla campagna elettorale». «Ciò significa che le elezioni avverranno anche se i partiti politici ucraini riusciranno a presentare candidati eleggibili». Allo stesso modo, il diplomatico ha aggiunto che i partecipanti ai colloqui per il conflitto in Donbass dovrebbero raggiungere una soluzione politica che possa permettere lo svolgimento delle elezioni.
http://www.vedomosti.ru/politics/news/2017/03/13/680945-evrosoyuz-prodlil-sanktsii
ECONOMIA E LOBBY
INTERFAX.RU
Relativa stabilità per il rublo grazie al petrolio
Leggero recupero per il dollaro e l'euro questa mattina alla Borsa di Mosca, dove la valuta russa ha aperto in rialzo di qualche centesimo sullo sfondo della stabilizzazione dei prezzi del greggio nei mercati energetici internazionali. Come riporta anche Interfax, il biglietto verde si è attestato questa mattina al di sotto di 2,5 centesimi rispetto alla chiusura di lunedì, attorno ai 58,9 rubli, mentre l’euro, che ha invece perso lo 0,14% rispetto a ieri, ha aperto in ribasso a 62,9 rubli. Come sottolineano gli esperti, la ripresa del rublo è dovuta ad una fisiologica stabilizzazione del mercato valutario russo dopo il leggero shock della settimana scorsa, che ha visto la divisa di Mosca deprezzarsi gradualmente dopo la notizia dell’aumento delle scorte strategiche USA oltre le attese degli analisti, ovvero a 8,2 milioni di barili. All’ICE di Londra i futures sul Brent hanno aperto infatti sempre in ribasso rispetto alla chiusura di ieri, ma relativamente stabili ad un meno 0,02%, ovvero attorno ai 48,4 dollari al barile.
http://www.interfax.ru/business/553362
ECONOMIA E LOBBY
BANKI.RU
HSE di Mosca: tasso di riferimento all’8,5% non prima di dicembre 2017
Dopo aver annunciato la settimana scorsa le sue aspettative di crescita per l’economia russa fino ad un 2% entro la fine dell’anno, la Higher School of Economics di Mosca ha commentato questa mattina anche l’operato della Banca Centrale russa, pronosticando un significativo taglio al tasso di riferimento non prima di dicembre 2017. Come riferisce il centro statistico dell’Istituto, il rafforzamento del rublo di questi mesi avrebbe portato ad un rallentamento della crescita dei prezzi al consumo fino ad uno 0,2% a febbraio rispetto allo 0,6% di gennaio, il che ha reso le aspettative della Banca di Russia di raggiungere il target dell’inflazione al 4% «una realtà mai come oggi così realizzabile». Nello specifico, il comunicato si riferisce alle recenti dichiarazioni ad opera del Ministero dello Sviluppo Economico russo sull’ottimismo delle autorità in relazione agli ultimi dati dell’inflazione, che a gennaio avrebbe appunto raggiunto un 4,5%. A detta della HSE, continuerebbero tuttavia ad essere in atto pressioni inflazionistiche non indifferenti per il PIL della Russia, tanto da non poter permettere agli esperti di stimare tagli significativi prima di dicembre, quando finalmente la Banca Centrale potrebbe portare il tasso di riferimento dal 10% attuale all’8,5%.
http://www.banki.ru/news/lenta/?id=9608151
ECONOMIA E LOBBY
CUSTOMS.RU
Le importazioni verso la Russia da Paesi non CSI sono aumentate del 26,1% nel 2017
In base ai dati preliminari rilasciati dalle Dogane russe questa mattina, la Russia avrebbe aumentato le proprie importazioni da Paesi non appartenenti alla Comunità degli Stati Indipendenti del 26,1% nei mesi di gennaio-febbraio 2017. Ad annunciarlo è il portale ufficiale delle Dogane russe in suo comunicato, nel quale spiega come solo nel mese di febbraio l’import russo si sarebbe attestato ad un 14,4% in più rispetto ai suoi indicatori di gennaio, soprattutto grazie agli aumenti riscontrati nei settori chimico-industriale (+17,8%), ingegneristico (+11,3%), alimentare (+9,3%), e tessile-calzaturiero (+5% a 888 milioni di dollari). Tra le categorie in aumento, l’elenco delle Dogane comprende prodotti tessili finiti (più 20,2%), fibre chimiche (più 19,8%), tessuti (più 18,4%), maglieria (più 11,8%), e calzature (più 6,1%). Su base annua, rispetto a febbraio 2016 il settore riscontra un più confortante aumento del 18,1% per le calzature, del 16,5% per i prodotti tessili finiti, e del 4,2% per la maglieria, a fronte di una diminuzione del 10,8% nell’import di filati e del 6,9% per il cotone. Nello specifico, i Paesi ad aver registrato i più dinamici risultati in termini di interscambio commerciale con la Russia sono stati rispetto all’anno scorso la Cina (con una crescita del 57,7% a 6 miliardi di dollari), la Germania (+71,7% a 3,9 miliardi di dollari), i Paesi Bassi (+36% a 2,8 miliardi di dollari), l’Italia (+33,7% a 1,7 miliardi di dollari), e gli Stati Uniti (+17,8% a 1,3 miliardi di dollari).
http://www.customs.ru/index2.php?option=com_content&view=article&id=24912&Itemid=1976
AFISHA
TRN-NEWS.RU
Apre a Mosca MITT, la più grande fiera internazionale del turismo di Mosca
Questa mattina ha aperto i battenti all’«Expocenter» di Mosca una nuova edizione di MITT, la più grande fiera del turismo della Russia, in calendario fino al 16 marzo. Il salone, aperto nel 1994, si estende su una superficie di oltre 150mila metri quadrati e vedrà un ricco programma composto da seminari, masterclass ed incontri sui nuovi trend della prossima stagione turistica in corso. Per quanto riguarda la Russia, se l’Italia rimane al primo posto tra le destinazioni insieme a Spagna, Francia e Grecia, gli operatori si aspettano per quest’anno anche un incremento della popolarità di mete molto apprezzate dai russi prima degli sconvolgimenti politici che le hanno interessate, come Turchia ed Egitto. Durante le scorse edizioni, il MITT di Mosca è riuscito a riunire fino a 2.000 aziende, e non mancano anche quest’anno numerose collaborazioni internazionali: in primo luogo figura la delegazione spagnola, impegnata nella sua prima partnership con la Regione dell’Altai, ma anche quella italiana, che secondo i primi dati avrebbe aumentato la propria presenza in fiera. Tra le regioni italiane a partecipare ricordiamo l'Emilia Romagna, con i suoi 13 operatori ospitati in uno stand coordinato e allestito da Apt Servizi Emilia Romagna nell'area Enit, e la Regione Piemonte, che nell’ambito dell’evento terrà una conferenza stampa insieme alla Siberian Airlines sul ripristino del collegamento diretto Mosca/Torino in estate.
http://www.trn-news.ru/digest/53615
DIRITTO E FISCALITA`
NEW-RETAIL.RU
Rinviato alla seconda metà del 2017 il lancio del progetto Tax Free in Russia
Nonostante la registrazione di Global Blue in Russia avvenuta lo scorso 27 dicembre, non sembra facile l’introduzione del sistema Tax Free in Russia, che ha visto negli ultimi mesi numerosi nomi del mercato russo del fashion cercare di accaparrarsi una quota nel progetto pilota che il governo russo intende portare a termine nel corso del 2017. La proposta di legge, come ha ricordato anche il Ministro dell’Industria e del Commercio russo, Viktor Evtukhov, prevede un rimborso sull’IVA per una spesa effettuata di almeno dieci mila rubli (158 euro al cambio attuale) ma il suo avvio è stato posticipato alla seconda metà del 2017. Inizialmente avrebbe dovuto entrare in vigore già a partire dal primo gennaio. Le regioni russe che dovrebbero cominciare a poter usufruire del progetto sono i principali centri dello shopping russo, ovvero Mosca, San Pietroburgo e Sochi, mentre nell’elenco delle strutture commerciali compaiono tra gli altri i moscoviti GUM, Petrovsky Passage e Crocus City Mall, insieme al centro commerciale DLT e ad alcuni negozi del multibrand di lusso Babochka, localizzati a San Pietroburgo. In base agli studi condotti prima dell’approvazione del progetto a livello parlamentare a maggio, l’introduzione del Tax Free in Russia potrebbe apportare a questi operatori del mercato una crescita del fatturato stimata fino al 15%, soprattutto per il segmento del lusso, il cui bilancio dovrebbe raggiungere quota 500 miliardi di rubli (7,2 miliardi di euro).
https://new-retail.ru/novosti/retail/vvedenie_tax_free_v_rossii_perenesli_na_vtoroe_polugodie3967/
COSTUME E SOCIETA`
INTERFAX.RU
In crescita del 21% il mercato e-commerce della Russia
L'interesse dei russi per lo shopping online oltre confine avrebbe registrato significativi margini di crescita nel corso del 2016. Come ha riferito alla stampa Aleksei Federov, il Presidente dell’Associazione degli operatori e-commerce della Russia AKIT, il volume del mercato e-commerce della Russia avrebbe infatti registrato una crescita del 21% nel 2016 rispetto all’anno precedente, per un valore pari a 920 miliardi di rubli (14,5 miliardi di euro). I risultati raggiunti avrebbero superato le aspettative dell’organizzazione, che aveva pronosticato l’anno scorso una crescita di poco superiore al 18%. Buoni soprattutto gli indicatori delle importazioni, che avrebbero registrato nel corso del 2016 una crescita del 37% fino a 301,8 miliardi di rubli (4,7 miliardi di euro). Quest’estate AKIT aveva già denotato un trend positivo nel mercato e-commerce del Paese, calcolando solo nel primo trimestre del 2016 un volume di 70 miliardi di rubli per gli acquisti effettuati dagli utenti russi, quasi 1 miliardo di euro in più rispetto al 2015. Un’altissima percentuale dei pacchi in entrata su territorio russo è stata registrata dalla Cina, seguita dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti. Tra i prodotti più acquistati, AKIT cita elettrodomestici ed articoli di elettronica, abbigliamento e calzature. Per il 2017, l’organizzazione si aspetta un aumento del 25%.
http://www.interfax.ru/business/553480
MP1 MODA
FASHIONNETWORK.COM
Aeffe registra una performance positiva nel 2016
Il Consiglio di Amministrazione di Aeffe, società del lusso quotata al segmento STAR di Borsa Italiana, che opera sia nel settore del prêt-à-porter sia nel settore delle calzature e pelletteria con marchi di grande fama come Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino, Pollini, Jeremy Scott e Cédric Charlier, ha approvato oggi i risultati consolidati relativi all'esercizio 2016. Come rivela anche la divisione russa di «Fashion Network», il gruppo avrebbe infatti registrato un utile pari a 3,6 milioni di euro, in crescita del 139% rispetto all’utile di 1,5 milioni del 2015. I ricavi del gruppo appaiono consolidati a 280,7 milioni di euro, in crescita del 4,7% a cambi costanti e del 4,4% a cambi correnti rispetto ai 268,8 milioni dell’anno precedente. I ricavi della divisione prêt-à-porter del gruppo sono stati pari a 215,8 milioni, registrando una crescita del 4,5% a cambi costanti rispetto al 2015 (+4,2% a cambi correnti). Buoni risultati anche per per la divisione calzature e pelletteria, con un incremento dello 0,2%. Se le vendite di Aeffe nel mondo possono dirsi in crescita a grande maggioranza con un +5,3% in Italia a 126,1 milioni di euro e un +6,4% in Europa, il mercato russo, pari al 3,2% del fatturato consolidato, diminuisce invece dello 0,7%, nonostante abbia mostrato leggeri segnali di recupero rispetto al calo dello scorso esercizio.
http://ru.fashionnetwork.com/news/Gruppa-Aeffe-udvoila-svoyu-pribylʹ-za-2016-god,802940.html#.WMf7oEKzTVo
MP1 MODA
FASHIONNETWORK.COM
The Next Talents premia anche una designer ucraina
Si è conclusa pochi giorni fa a Milano il concorso per giovani designer The Next Talents, creato da Franca Sozzumi e Federico Marchetti nel 2011, ed organizzato in collaborazione con Vogue Italia e Yoox.com. Come riferisce un comunicato dell’evento, tra i vincitori del concorso figura anche la designer ucraina Marianna Senchina, classe 1990, che come gli altri ha presentato la capsule collection realizzata in occasione del concorso durante l’ultima Settimana della Moda milanese. Il tema della collezione quest’anno era «10 around the clock items… for an extraordinary day!». Tra gli altri partecipanti al concorso ricordiamo gli italiani Nicola Brognano e Daniele Giorgio per la moda donna, Carlo Volpi per la moda donna, e Giorgia Totaro per la moda bambino. Tutti gli abiti realizzati dai designer sono attualmente disponibili sul portale di e-commerce Yoox.com.
http://ru.fashionnetwork.com/news/Ukrainskiĭ-brend-stal-odnim-iz-pobeditelyeĭ-The-Next-Talents,798545.html#.WMf7DUKzTVo
FASHION WEEK
SPBFASHIONWEEK.RU
Al via dal 6 al 9 aprile una nuova edizione della St. Petersburg Fashion Week
Inizia con furore il calendario russo delle settimane della moda, che dopo Mosca vedrà dal 6 al 9 aprile la nuova edizione per la stagione Autunno Inverno 2017-2018 della St. Petersburg Fashion Week. La kermesse, che si terrà presso la splendida cornice del New Stage del Teatro Aleksandriinsky, si svolgerà con il patrocinio del St. Petersburg Fashion Syndicate, con il supporto del governo di San Pietroburgo e del Ministero dell’Industria e del Commercio russo. Come annuncia la press release dell’evento rilasciata dagli organizzatori, per la prossima stagione autunnale la Settimana della Moda pietroburghese offrirà anche eventi collaterali e conferenze organizzate dalla scuola di design e business Mod’Art St. Petersburg, filiale della parigina Mod’Art International. Tra gli ospiti annunciati per la quattro giorni sulla Neva figurano già nomi importanti come Glamour Italia, la redazione lituana de L’Office e Vogue Japan. Per altre informazioni, il link alla pagina ufficiale della St. Petersburg Fashion Week è www.spbfashionweek.ru.
www.spbfashionweek.ru
MP1 FOOD&WINE
PAMBIANCONEWS.COM
Sipario su Pitti Taste, tra cambiamenti e nuovi ingressi
Pitti Immagine archivia con soddisfazione la tre giorni del food a marchio Taste. L’appuntamento dedicato alle eccellenze del cibo e alla food culture si è svolto alla Stazione Leopolda dall’11 al 13 marzo con poco più di 380 aziende espositrici, in crescita del 12% rispetto alla precedente edizione. La manifestazione è il frutto della collaborazione tra l’organizzazione fiorentina e il ‘gastronauta’ Davide Paolini, selezionatore delle imprese del cibo e del vino e organizzatore degli incontri in programma. La dodicesima edizione di Taste è stata caratterizzata da alcune novità, tra cui la nuova area del Taste Shop in piazzale Gae Aulenti e il tema-progetto speciale dedicato al caffè, denominato Hipster Coffee. Confermate inoltre le novità della precedente edizione, dallo spazio Alcatraz diventato parte integrante del percorso espositivo al nuovo Teatro dell’Opera collegato alla Leopolda per ospitare i Ring e alcuni progetti speciali. Una sezione speciale, Taste Tools, è stata dedicata al tema del design applicato alla cucina con dieci aziende produttrici di capi di abbigliamento, attrezzature tecniche e proposte innovative.
http://wine.pambianconews.com/2017/03/sipario-pitti-taste-cambiamenti-nuovi-ingressi/177499
IN CARTELLONE
FASHIONNETWORK.COM
Jonathan Anderson sarà l’ospite d’onore del 92° Pitti Uomo
J. W. Anderson, la casa di moda londinese dal percorso stilistico innovativo, metterà in scena una sfilata di gala il 14 giugno durante la prossima edizione del salone fiorentino di moda maschile Pitti Uomo. Lo show fiorentino segnerà la prima sfilata di Anderson al di fuori del Regno Unito, dove ha presentato le sue idee sin dal 2008. Inoltre, dal 2013 Anderson è il direttore creativo del marchio spagnolo di lusso Loewe. Tuttavia, questa “gita” a Firenze riguarderà modelli provenienti solamente dalla sua fashion house. Nel 2015, Anderson ha vinto due premi ai ‘British Fashion Awards’, ottenendo il titolo di stilista dell’anno sia per l’abbigliamento maschile che per la moda femminile. Scegliendo Anderson, il Pitti (probabilmente il salone della moda meglio organizzato al mondo) ha sottolineato ulteriormente il suo impegno nel sostenere i talenti sperimentali, invitando lo stilista nordirlandese iper-modernista nella capitale del Rinascimento. La prossima edizione del Pitti Uomo, la numero 92, è prevista dal 13 al 16 giugno nel capoluogo della Toscana.
http://it.fashionnetwork.com/news/Jonathan-Anderson-sara-l-ospite-d-onore-del-92-Pitti-Uomo,804099.html#utm_source=newsletter&utm_medium=email
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA