Milano Prospekt 1 è una web tv in lingua italiana che trasmette direttamente da San Pietroburgo (Russia)
Giovedi,
21 Settembre, 2017
San Pietroburgo
San Pietroburgo Milano
°
DAILY NEWS FROM RUSSIA
6m 40s 571
9 Marzo 2017
La rassegna stampa giornaliera con le principali notizie dalla Russia e Paesi CSI, Paesi Baltici, Ucraina e Georgia.
POLITICA E PALAZZO
KOMMERSANT
John Huntsman è il nuovo Ambasciatore USA in Russia
L’ex governatore dello Utah ed ex Ambasciatore degli Stati Uniti in Cina, John Huntsman, ha accettato l’offerta di Donald Trump di ricoprire il ruolo di Ambasciatore USA in Russia. Lo hanno riportato alcuni media, tra cui Politico, la CNN e la Fox. A 56 anni, Huntsman è stato già Ambasciatore per Washington a Singapore durante l’amministrazione Bush e a Pechino sotto l’amministrazione Obama. Nonostante sia stato tra i repubblicani più critici nei confronti di Donald Trump durante la sua campagna elettorale, Huntsman sarebbe stato contattato dal Presidente americano e dal segretario di Stato Rex Tillerson a fine febbraio. La proposta ufficiale per ricoprire il delicato ruolo di Ambasciatore a Mosca è arrivata negli ultimi giorni ed è atteso nelle prossime ore un suo annuncio ufficiale di insediamento. Huntsman è stato per anni soprannominato «il cinese» in virtù del suo incarico svolto a Pechino, dove pare padroneggiasse una conoscenza quasi perfetta del mandarino. Ex uomo d’affari, miliardario, mormone, Huntsman è stato lodato in passato sia dai democratici che dai repubblicani per la sua professionalità e le sue doti diplomatiche. Capacità confermate anche dal portavoce ufficiale del Cremlino, Dmitri Peskov, che ha riferito questa mattina a Kommersant la completa disponibilità di Mosca verso «diplomatici che abbiano intenzione di costruire ponti per il dialogo, come ribadito in passato dallo stesso Huntsman».
http://kommersant.ru/doc/3237027
POLITICA E PALAZZO
TASS.RU
L’UE estenderà per altri sei mesi le sanzioni individuali contro Russia ed Ucraina il 15 marzo
Il prossimo 15 marzo il Consiglio dell'Unione Europea prorogherà di altri 6 mesi le misure restrittive individuali a cittadini della Federazione Russa e dell’Ucraina, confermando quanto già espresso lo scorso 15 settembre da parte del Comitato dei Rappresentanti Permanenti del Consiglio UE (Coreper). Come riferisce l’agenzia russa TASS, l’estensione delle sanzioni potrà considerarsi ufficiale dal momento in cui la delibera sarà pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea, ed avrà effetto fino al prossimo settembre. Allo stato attuale, la cosiddetta «lista nera» comprende 146 individui e 37 organizzazioni, tra cui rappresentanti del governo russo, imprenditori e funzionari della sicurezza, così come quasi tutti i membri delle forze al potere nelle autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. Questa black list rappresenta il primo dei tre pacchetti di sanzioni commutate dall’Europa alla Russia e all’Ucraina, che vedono anche limitazioni settoriali al commercio e all’economia della Russia e restrizioni commerciali e di viaggio verso la Penisola della Crimea, entrambi da discutere a giugno 2017.
http://tass.ru/mezhdunarodnaya-panorama/4080218
POLITICA E PALAZZO
RUSSIA-ITALIA.RU
A Mosca la CCIR spiega «lo stato e le prospettive di collaborazione tra PMI russe e italiane»
Il 2 marzo si è tenuto presso il centro russo-italiano dell’Accademia presidenziale russa dell'economia nazionale e della pubblica amministrazione a Mosca il seminario «La stato e le prospettive di collaborazione tra le piccole e medie imprese di Italia e Russia», tenuto da Rosario Alessandrello, presidente della Camera di Commercio Italo Russa. Nel corso del suo intervento, Alessandrello ha ribadito il focus della sua organizzazione nel fornire assistenza pratica alle piccole e medie imprese, sottolineando l’importanza della collaborazione, sia a livello federale che regionale, nel promuovere lo sviluppo e l'attuazione di progetti di cooperazione bilaterale tra i due Paesi, soprattutto nei settori di industria, istruzione, produzione, agricoltura e servizi. Tra gli altri esponenti dell'imprenditoria russa e italiana presenti alla lezione ricordiamo Vladimir Dmitriev, Vice Presidente della Camera di Commercio Russa e del Forum di dialogo italo-russo, Fernando Pelazzo, Direttore della divisione Russia e CSI di UBI Banca, Antony Milyukov, Vice Presidente dell'Associazione delle banche russe, e Nonna Kargamanyan, Vice Presidente dell'ente di promozione commerciale «Delovaya Rossiya».
http://russia-italia.ru/ru/news/569
ECONOMIA E LOBBY
RNS.ONLINE
Moscow Higher School of Economics: se l’industria crescerà, PIL russo a +2% nel 2017
Il PIL della Russia potrebbe crescere di almeno 2 punti percentuali entro la fine dell’anno, almeno secondo quanto riferito dagli analisti del centro di statistica della Higher School of Economics di Mosca, che in un loro recente report hanno tuttavia ribadito come condizione necessaria di sviluppo una crescita di almeno il 3% del settore industriale locale. Come riporta infatti il testo dell’istituto di analisi economica, l’industria russa avrebbe registrato una crescita costante negli ultimi sette mesi, per uno sviluppo medio dello 0,25% su base mensile. Tutti fattori, questi, che potrebbero aiutare l’economia di Mosca da uscire proprio quest’anno da quella che Bloomberg ha definito la «lunga recessione russa», ancora aggravata, a detta degli esperti della HSE, dall’incerto clima di investimenti attualmente percepito a Mosca.
https://rns.online/economy/Eksperti-VSHE-prognoziruyut-rost-ekonomiki-Rossii-v-2017-godu-ne-menee-chem-na-2-2017-03-06/
ECONOMIA E LOBBY
INTERFAX.RU
In forte rialzo il valore di euro e dollaro sul rublo grazie all’aumento di scorte USA
Il dollaro e l'euro hanno registrato questa mattina un aumento notevole alla Borsa di Mosca sullo sfondo del calo segnato dai prezzi delle materie prime energetiche. Come riferisce Interfax, il biglietto verde ha infatti aperto nel corso delle prime ore di contrattazione apprezzandosi di oltre 1 rublo rispetto alla giornata di ieri, piazzandosi sulla soglia dei 59,27 rubli. In salita anche l’euro, che con un incremento analogo di 1,05 rubli si è attestato a 62,59 rubli. Gli analisti imputano questa crescita delle valute occidentali al forte calo registrato dai prezzi del petrolio nella giornata di ieri, scesi ad un livello minimo da dicembre 2016 in seguito alle dichiarazioni rilasciate dal Dipartimento dell’Energia americano, che ha confermato l’aumento delle scorte strategiche di petrolio fino a 8,2 milioni di barili, un nuovo record storico, oltre le attese degli analisti pari a 1,3 milioni. All’ICE di Londra il Brent ha infatti aperto questa mattina con una contrazione dell’1,56% fino a 51,62 dollari al barile.
http://www.interfax.ru/business/552890
COSTUME E SOCIETA`
LENTA.RU
Russia, crescita record di turisti all’estero, Roma e Praga al primo posto dei viaggi in Europa
Il numero di turisti russi all'estero è aumentato per la prima volta dal 2014. Lo ha comunicato nelle scorse settimane il Vice Ministro della Cultura, Alla Manilova, in un’intervista all’agenzia TASS. Secondo il funzionario, avrebbero contribuito alla crescita del traffico turistico in uscita dalla Federazione Russa il miglioramento della situazione socio-economica del Paese e la relativa stabilizzazione del tasso di cambio del rublo, che ha portato i biglietti verso l’Europa a ridursi fino ad un 30% rispetto all’anno scorso. Nello specifico, la Manilova ha sottolineato un grande aumento soprattutto per Cipro (per un più 43%), la Cina (più 31%) e la Grecia (più 20%). Reduce da un aumento del 10% registrato durante le festività natalizie, l’Associazione dei Tour Operator della Russia ha inoltre confermato il trend che vede i russi viaggiare quest’anno più all’estero e meno entro i confini nazionali: il numero di viaggi prenotati all’interno del Paese per maggio sarebbe infatti diminuito fino ad un 15% rispetto all’anno scorso (fino ad un 24% del totale dei viaggi prenotati), contro un aumento dell’8% (per una quota totale del 76%) verso destinazioni europee. Se infatti Simferopol e Sochi hanno registrato una contrazione nelle richieste rispettivamente del 32 e del 14%, tra le destinazioni più popolari per le vacanze di maggio gli analisti citano l’Italia al primo posto, con a seguire Spagna, Repubblica Ceca, Germania, Francia, Georgia, Grecia e Turchia.
https://lenta.ru/news/2017/02/15/tourism_rise/
NON SOLO RUSSIA
RIA.RU
Al via il 28 marzo la liberalizzazione del regime di visti tra Georgia ed UE
E’ ufficiale il lancio del regime senza visti per per i georgiani che si recheranno in Europa per viaggi di breve durata. La normativa, formalmente approvata dal Parlamento Europeo lo scorso 27 febbraio, è stat infatti accettata anche al Consiglio d’Europa, che ne ha pubblicato il testo questa mattina nella Gazzetta ufficiale UE. Come ha ribadito anche il Ministero degli Esteri georgiano, la decisione rappresenta «un passo importante» per i cittadini della ex Repubblica sovietica, che in questo modo, a partire dal 28 marzo, potranno entrare nello spazio Schengen senza dover effettuare un visto per soggiorni di breve periodo (ovvero per un massimo di 90 giorni), sia per motivi familiari, che per motivi di turismo o affari, ma non per forme di lavoro continuativo. In tema di più approfondite relazioni tra la Georgia e l’Europa, ricordiamo il tour de force diplomatico condotto questa mattina dal premier georgiano, Giorgi Kvirikashvili, in occasione della sua visita in Italia, durante la quale il politico ha aperto il business forum bilaterale organizzato alla Farnesina presentando le opportunità d’investimento offerte da Tbilisi, soprattutto nel settore delle infrastrutture. Hanno incontrato il premier georgiano non solo il suo omologo Paolo Gentiloni, ma anche il Ministro degli Esteri Angelino Alfano, il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, ed una selezione di rappresentanti del mondo imprenditoriale italiano.
https://ria.ru/world/20170308/1489552592.html
MP1 MODA
FASHIONNETWORK.COM
Nike + Artemij Lebedev, al via una nuova collaborazione con la Russia per il marchio sportivo
La moda sportiva torna a scommettere sulla Russia: dopo l’apertura a Mosca in collaborazione con A3 Retail Group per il suo più grande store su suolo russo (oltre 3.000 metri quadrati presso il Kuznetsky Most della capitale), il colosso dello sportswear statunitense ha annunciato questa settimana la sua nuova collaborazione con 12 designer provenienti da tutto il mondo per la realizzazione di un nuovo modello delle celebri Air Max. Nello specifico, «Fashion Network» ha annunciato che l’unico designer russo selezionato nella rosa di candidati al progetto è Artemij Lebedev, classe ’75, attualmente fondatore e direttore di uno degli studi di grafica più importanti di Mosca, Studija Artemij Lebedev. Lebedev ha commentato la sua partecipazione al progetto con entusiasmo, rivelando che maggiori dettagli sul design che verrà utilizzato per il modello (di cui al momento si conosce solo il colore, nero) saranno rivelati nel corso delle prossime due settimane.
http://ru.fashionnetwork.com/news/Nike-Artemiĭ-Lebedev-novaya-kollaboratsiya-sportivnogo-brenda,801020.html#.WL6XAEKzTVo
MP1 MODA
FASHIONNETWORK.COM
Zara insieme ad altri marchi potrà aumentare la propria quota di produzione in Russia
Alcuni grandi nomi della grande distribuzione internazionale come Zara, Nike, Sportsmaster, Flinn Flare e Decathlon, potranno aumentare la propria quota di produzione localizzata in Russia. Lo riporta un articolo del magazine economico russo Prime, citando le parole del Vice Ministro dell’Industria e del Commercio russo, Viktor Evtukhov. Secondo il funzionario, il Ministero avrebbe tenuto infatti la scorsa settimana un incontro con alcuni grandi rivenditori della moda e dell’abbigliamento ad alta distribuzione, tra cui appunto Zara, con cui il governo russo avrebbe elaborato «una tabella di marcia mirata a raddoppiare la quota di abiti prodotti in loco da parte del colosso del fast fashion spagnolo. Attualmente, le aziende che hanno partecipato alla riunione e che già sono operative in termini di produzione nel Paese sono Decathlon, con una quota del 17,5% sul totale e Sportsmaster, con oltre il 13% di abbigliamento sportivo prodotto in Russia.
http://ru.fashionnetwork.com/news/Zara-i-drugie-krupnye-brendy-mogut-uvelichit%CA%B9-dolyu-rossii%CC%86skogo-proizvodstva,798981.html#utm_source=newsletter&utm_medium=email
MP1 MODA
FASHIONNETWORK.COM
Apre a Yaroslav un nuovo multibrand dedicato alle calzature
Lo scorso 6 marzo il centro commerciale Aura di Yaroslav ha aperto il primo negozio nella città russa della catena multibrand Rendez-Vous. Lo store, che sarà esclusivamente dedicato alla vendita di calzature di oltre 40 brand, di cui alcuni celebri per rilevanza internazionale come Kenzo, Marc by Marc Jacobs, Loriblu, New Balance, Calvin Klein e Giovanni Fabiani. Il negozio, che appartiene alla società russa Reinassance Development, si estende su una superficie di più di 320 metri quadrati, al piano terra della struttura commerciale.
http://ru.fashionnetwork.com/news/V-TRTS-Aura-v-Yaroslavle-otkrylsya-Rendez-Vous,802301.html#utm_source=newsletter&utm_medium=email
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA
RASSEGNA STAMPA